Come funziona il Mercato Intraday (MI) ?

Definizione:

Il Mercato Intraday o Mercato Infragiornaliero (MI) fornisce un ambiente di negoziazione infragiornaliero che permette agli operatori del sistema elettrico italiano di commerciare le loro posizioni infragiornaliere. A differenza del Mercato del Giorno Prima (MGP), i trader di energia elettrica possono scambiare volumi di energia elettrica sul MI nello stesso giorno. Nel sistema elettrico italiano il Mercato Intraday lavora a stretto contatto con il MGP e il Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) in uno schema commerciale fisso. Si possono così evitare fin dall'inizio o eliminare con prontezza possibili fluttuazioni e congestioni nella rete.

Il Mercato Infragiornaliero nel sistema elettrico italiano

A causa del crescente utilizzo di energie rinnovabili da fonti variabili non programmabili, principalmente energia solare ed eolica, possono verificarsi fluttuazioni della frequenza di rete nel corso della giornata. La previsione dell'immissione in rete di energia solare ed eolica non è esente da errori nonostante l'impiego dei moderni strumenti di analisi. In caso di sbilancio in eccesso o in difetto della produzione elettrica, gli operatori devono essere in grado di modificare rapidamente le quantità di energia elettrica programmate per il Mercato del Giorno Prima (MGP). Il sistema elettrico si basa infatti sul perfetto bilanciamento tra produzione e consumo.

Per mantenere in tempo reale l'equilibrio tra immissione e prelievi nel sistema elettrico, il mercato elettrico italiano si articola in un Mercato Infragiornaliero (MI) e un Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD). Sul MI è possibile scambiare rapidamente quantità di energia elettrica che saranno consumate nello stesso giorno. Se la correzione mediante il MI non dovesse essere sufficiente o se non fosse possibile coprire il carico residuo con prontezza, si deve ricorrere al MSD, che in pochi secondi compensa, se necessario, eventuali squilibri della rete mediante un'energia di regolazione positiva o negativa. Altre informazioni su questo sottomercato del sistema elettrico italiano si trovano anche nel nostro articolo Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD).

Commercio e relative tempistiche sul Mercato Infragiornaliero (MI)

Il MI è inglobato unitamente al Mercato del Giorno Prima (MGP) e al Mercato del Bilanciamento (MB) in uno schema commerciale fisso che si ripete ogni giorno. La suddivisione in sette sessioni distribuite nell’arco della giornata è finalizzata a ridurre eventuali cali e oscillazioni, obiettivo che a causa della topografia della rete italiana con forti differenze tra nord e sud risulta essere alquanto irrealizzabile.

Tempistiche delle attività sul mercato elettrico italiano relative al giorno di negoziazione

Come illustrato nel grafico, il giorno di negoziazione italiano si articola complessivamente in 20 sessioni per i diversi mercati. È importante notare che il MI non si riferisce al giorno di calendario di 24 ore, ma al giorno di negoziazione del mercato dell'elettricità: i primi esiti del giorno di negoziazione in corso vengono adeguati in due periodi di trading già a partire dalle ore 12.55 del giorno precedente. Questi periodi terminano rispettivamente alle 15.30 e alle 17.00 con gli esiti definitivi.

Alternandosi con il Mercato del Bilanciamento (MB) e il Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD), la giornata di negoziazione dell'energia elettrica segue il suo corso: gli esiti dei rispettivi sottomercati si influenzano a vicenda per quanto riguarda domanda e offerta e mantengono il mercato elettrico e la rete elettrica in un equilibrio dinamico.

Prospettive sugli sviluppi futuri del Mercato Infragiornaliero

Come riporta il portale di informazione sul mercato elettrico italiano Energia Oltre, nei prossimi anni sono previsti dei cambiamenti nel sistema di trading usato dal MI. In futuro, i volumi di energia elettrica potranno essere scambiati sul mercato intraday, al di là del sistema di negoziazione fortemente schematizzato, fino a un'ora prima dell'orario di chiusura delle offerte (gate closure).

Il gestore della rete di trasmissione TERNA afferma che ciò è necessario per consentire la piena integrazione delle FRNP (fonti rinnovabili non programmabili). Anche l'Unione europea auspica uno spostamento della chiusura del MI in prossimità al tempo reale: in molti altri paesi europei, ad esempio in Germania e in Austria, l’energia elettrica viene già negoziata sul mercato intraday continuo in blocchi da 15 minuti. L'introduzione del trading intraday continuo, ossia la riforma finale del Mercato infragiornaliero, è prevista per la seconda metà del 2020.

Quanto è stato utile questo articolo?
[Numero di valutazioni: 0 Avaro: 0]