Unità di generazione di emergenza

Entra nella centrale elettrica virtuale di Next Kraftwerke

I generatori d’emergenza sono unità installate per garantire continuità della fornitura di elettricità in caso di fuori servizio della rete elettrica o della connessione. Un esempio è il caso degli ospedali, in cui è necessaria un’alimentazione di backup per alcuni servizi essenziali. Anche in ambito industriale alcuni processi necessitano di un’alimentazione di backup in caso di disconnessione con la rete.

Alcuni di questi generatori d’emergenza possono anche operare in parallelo con la rete elettrica; è possibile quindi per questi impianti operare per fornire servizi di ancillari di rete e garantire un nuovo guadagno per il proprietario dell’impianto. Essendo questi motori spesso alimentati a diesel o gas naturale, il loro costo di funzionamento è piuttosto elevato. Non verrebbero, di fatto, impiegati per la fornitura continuativa di energia ma solamente in alcune occasioni, quando richiesto ,per fornire servizi di riserva e bilanciamento della rete sfruttando i tempi limitatissimi per l’accensione e spegnimento di questi motori.

MSD e MB

Potenza di regolazione dal vostro impianto

In genere il loro funzionamento è limitato a un periodo limitato di tempo, quando è conveniente economicamente. Molti generatori d’emergenza sono già stati integrati nella Next Pool in Germania; in Italia sarà preso possibile farlo nel mercato MSD. Contattateci via e-mail o telefonicamente se interessati ad aggregare la vostra unità nella nostra Virtual Power Plant e aumentate le vostre entrate!

Conspetto Offerta di servizio di dispacciamento Scambi di energia di regolazione Guadagni
Conspetto

Per poter vendere l'elettricità del vostro impianto di biogas sul mercato dell'energia di bilanciamento, l'impianto deve essere collegato alla centrale virtuale di Centrali Next. Proprio come nel marketing diretto, usiamo il Next Box. Dopo aver collegato il vostro impianto, effettuiamo una prequalifica che controlla i parametri e i tempi di reazione del vostro impianto in una simulazione di chiamata di energia di controllo. Non appena il vostro impianto è collegato alla centrale virtuale e registrato sui mercati dell'energia di compensazione, ricevete ulteriori ricavi dal mercato dell'energia di compensazione.
Offerta di servizio di dispacciamento

Chiunque desideri vendere energia di regolazione in Italia deve fornire energia di regolazione secondaria (aFRR) e/o terziaria (RR) dal proprio impianto. Se il gestore della rete di trasmissione TERNA invia un comando di polling, il sistema deve reagire con una potenza di regolazione terziaria entro 15 minuti e con una potenza di regolazione secondaria entro 5 minuti. Per elaborare questo segnale di polling, il gestore della rete deve rendere possibile l'accesso dal suo sistema di controllo e deve attuare i comandi di avvio e di arresto del sistema di trasmissione.
Scambi di energia di regolazione

In Italia, l'energia di regolazione è venduta in una combinazione di diversi sottomercati: I fornitori fanno offerte in anticipo (ex ante) sul Mercato del servizio di dispacciamento (MSD) e mettono a disposizione l'energia di controllo per il recupero. Le offerte a domanda effettiva di performance positiva e negativa sono negoziate sul Mercato del Bilanciamento (MB) e recuperate in tempo reale a seconda dello stato della rete. Entrambi i mercati sono suddivisi in sei periodi d'asta, durante i quali è possibile presentare offerte. In combinazione con MI (Mercato Intragionaliero) e MGP (Mercato del giorno prima), TERNA mira ad evitare la congestione della rete e a risolverla all'interno della zona.
Guadagni

La riserva secondaria (aFRR) e la riserva terziaria (RR) sono remunerate in modo diverso sui mercati italiani dell'energia di regolazione DMS e MB. Mentre l'aFRR è remunerato proporzionalmente, ossia proporzionalmente al servizio prestato, a RR si applica il principio dell'ordine di merito. In questo caso le offerte vengono dapprima classificate nella DMS in base al cosiddetto ordine di merito, ossia in base a una sequenza ascendente di offerte. Il gestore del sistema di trasporto aggiudica quindi le offerte ai fornitori finché non ha coperto l'importo dell'offerta. Non saranno più prese in considerazione le offerte più costose che sono molto indietro nell'ordine di merito.

Numeri e fatti

139
 
Collaboratori
Group
11,5
TWh (2017) 
Elettricità scambiata
> 3100
 
Centrali a biogas
283
Mio. €  
Fatturato 2016
4583
 
Potenza installata
2009
 
Creazione

Tutti i servizi sotto lo stesso tetto

Per noi di Centrali Next è fondamentale avere contatto personale e dare consulenza al cliente. Analizziamo le caratteristiche dell'impianto e le necessità del cliente per trovare, coinvolgendo il nostro team commerciale, di ingegneria e di trading per fornirvi la migliore soluzione possibile in maniera condivisa.

Richiedi ora un preventivo e una stima dei benefici!