Aggregazione e partecipazione a MSD

Scambiate la vostra flessibilità con Centrali Next e NEMOCS

La flessibilità del tuo impianto, ossia la capacità di modulare la produzione di energia elettrica in maniera rapida e precisa, è una risorsa preziosa per il sistema elettrico e nei mercati. È una caratteristica che lo differenzia dalle centrali a carbone e nucleari, ma anche da impianti eolici e fotovoltaici, quando non provvisti di sistemi di accumulo.

Gli impianti flessibili possono sfruttare la capacità di essere controllati modificando l’immissione di potenza. Dopo aver aggregato l’impianto in Unità Virtuali Abilitate (UVA), la nostra Centrale Elettrica Virtuale dà accesso al Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) dove è possibile valorizzare la flessibilità in maniera molto remunerativa.

Potenza di regolazione dal vostro impianto

L'ingresso nel mercato dell'energia di compensazione vale anche voi: perché il gestore della rete di trasmissione italiano TERNA compensa le fluttuazioni della rete elettrica sia per i volumi negativi che per quelli positivi e quindi potrete fornire questo servizio con il vostro impianto di produzione controllabile. Centrali Next vi offre l'accesso ai mercati italiani dell'energia di regolazione Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) e Mercato del Bilanciamento (MB) collegando in rete il vostro impianto alla Centrale Virtuale.

Conspetto Offerta di servizio di dispacciamento Scambi di energia di regolazione Guadagni
Conspetto

Per poter vendere l'elettricità del vostro impianto di biogas sul mercato dell'energia di bilanciamento, l'impianto deve essere collegato alla centrale virtuale di Centrali Next. Proprio come nel marketing diretto, usiamo il Next Box. Dopo aver collegato il vostro impianto, effettuiamo una prequalifica che controlla i parametri e i tempi di reazione del vostro impianto in una simulazione di chiamata di energia di controllo. Non appena il vostro impianto è collegato alla centrale virtuale e registrato sui mercati dell'energia di compensazione, ricevete ulteriori ricavi dal mercato dell'energia di compensazione.
Offerta di servizio di dispacciamento

Chiunque desideri vendere energia di regolazione in Italia deve fornire energia di regolazione secondaria (aFRR) e/o terziaria (RR) dal proprio impianto. Se il gestore della rete di trasmissione TERNA invia un comando di polling, il sistema deve reagire con una potenza di regolazione terziaria entro 15 minuti e con una potenza di regolazione secondaria entro 5 minuti. Per elaborare questo segnale di polling, il gestore della rete deve rendere possibile l'accesso dal suo sistema di controllo e deve attuare i comandi di avvio e di arresto del sistema di trasmissione.
Scambi di energia di regolazione

In Italia, l'energia di regolazione è venduta in una combinazione di diversi sottomercati: I fornitori fanno offerte in anticipo (ex ante) sul Mercato del servizio di dispacciamento (MSD) e mettono a disposizione l'energia di controllo per il recupero. Le offerte a domanda effettiva di performance positiva e negativa sono negoziate sul Mercato del Bilanciamento (MB) e recuperate in tempo reale a seconda dello stato della rete. Entrambi i mercati sono suddivisi in sei periodi d'asta, durante i quali è possibile presentare offerte. In combinazione con MI (Mercato Intragionaliero) e MGP (Mercato del giorno prima), TERNA mira ad evitare la congestione della rete e a risolverla all'interno della zona.
Guadagni

La riserva secondaria (aFRR) e la riserva terziaria (RR) sono remunerate in modo diverso sui mercati italiani dell'energia di regolazione DMS e MB. Mentre l'aFRR è remunerato proporzionalmente, ossia proporzionalmente al servizio prestato, a RR si applica il principio dell'ordine di merito. In questo caso le offerte vengono dapprima classificate nella DMS in base al cosiddetto ordine di merito, ossia in base a una sequenza ascendente di offerte. Il gestore del sistema di trasporto aggiudica quindi le offerte ai fornitori finché non ha coperto l'importo dell'offerta. Non saranno più prese in considerazione le offerte più costose che sono molto indietro nell'ordine di merito.

In Italia Terna si occupa dell’approvvigionamento delle risorse per garantire il funzionamento in sicurezza del sistema elettrico e il bilanciamento tra immissioni e prelievi. Gestisce a tal fine un mercato, il Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD). Storicamente, la partecipazione a MSD era consentita alle sole grandi centrali termoelettriche. Oggi, la situazione è evoluta.

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha introdotto la possibilità di partecipare al MSD per impianti di generazione distribuita, accumulo e consumo aggregati in Unità Virtuali Abilitate (UVA), attraverso soggetti accreditati (come Centrali Next) definiti “Aggregatori” che si propongono come titolari di progetti UVA.

Se sei proprietario di impianti di generazione distribuita quali cogeneratori, impianti idroelettrici, a biogas, a biomassa, accumulo o di carichi elettrici flessibili, puoi prendere parte al nostro progetto ed entrare in Next Pool. Integreremo il tuo impianto nel nostro sistema attraverso l’unità di comunicazione remota Next Box; potrai fin da subito partecipare al MSD e ottenere il massimo dalla flessibilità dei tuoi impianti.

Perché con noi? Centrali Next si avvale dell’ esperienza della capogruppo Next Kraftwerke che gestisce oltre 5100 impianti e 4,000 MW di potenza, fornendo servizi ancillari a otto gestori di rete Europei. Entra in Next Pool, e cogli fin da subito le nuove opportunità. Guadagna di più e contribuisci alla transizione energetica.

Richiedi ora un preventivo e una stima dei benefici!