Sistema di controllo

Il cuore tecnologico della centrale elettrica virtuale

Control system of the Virtual Power Plant Il sistema di controllo è il cuore tecnologico della centrale elettrica virtuale ed è gestito esclusivamente dai nostri ingegneri.
La centrale elettrica virtuale, attraverso il sistema di controllo, forma una rete costituita da migliaia di sistemi di produzione e consumo dell'elettricità.
Tramite il sistema di controllo centrale le unità sono controllate, attivate e disattivate da remoto; per quanto riguarda la gestione delle priorità di controllo, la nostra idea è di dare priorità al controllo locale del proprio impianto; se per qualche motivo il proprietario avesse necessità di non seguire i comandi da remoto per soddisfare qualche particolare necessità, avrà la facoltà di comandare da locale disattendendo i set point da remoto.
Il nostro obiettivo è consentire al vostro impianto di produrre e/o consumare energia quando il prezzo è più favorevole, entro i limiti stabiliti contrattualmente.

Il sistema di controllo riceve le informazioni che le Next Box di tutte le unità trasmettono mediante comunicazione machine-to-machine (M2M) alla nostra VPP. Una volta ricevuti, i dati sono nuovamente autenticati da un cluster di router provvisti di firewall, decodificati e archiviati. Questo avviene fisicamente in diversi datacenter dove i server sono connessi a linee ridondanti a media tensione. Si creano quindi cluster di server ridondanti. Se un server smette di funzionare, la configurazione ridondante permette al suo “gemello” di prendere automaticamente il controllo. Le misure di sicurezza, anche nell'eventualità di guasti multipli (ad esempio nella rete elettrica, nella linea di connessione tra i server o nei server stessi) garantiscono che il sistema di controllo, e quindi la Next Pool, continui a funzionare senza problemi.

Il sistema di controllo archivia tutti i dati necessari per calcolare i programmi operativi ottimizzati. Alcuni dei dati sono ad esempio:

  • Potenza
  • Disponibilità dell’impianto o del carico
  • Livello di accumulo di gas o calore
  • Temperatura reale (ad esempio in un accumulo frigorifero)
  • Livello dell’acqua (ad esempio per una pompa industriale)

Si definiscono le programmazioni dell’esercizio dei singoli impianti grazie ad algoritmi di ottimizzazione sviluppati dai nostri ingegneri assieme ai nostri partner, e le trasmettiamo al sistema di controllo. Il sistema di controllo assicura così che gli operatori sfruttino la flessibilità del loro sistema nel modo più proficuo possibile. Impiegando questo meccanismo, i consumatori “flessibili” di energia come le pompe industriali possono modificare di conseguenza i loro orari di esercizio in base all’andamento del mercato dell'elettricità, consumando più elettricità negli orari in cui è più economica e quando la domanda è bassa. Anche impianti con livelli di flessibilità relativamente bassa possono ottenere extra profitti in questo modo. Tutto ciò accade entro una banda di esercizio stabilito da contratto. Operando in questa maniera il nostro sistema di controllo contribuisce alla stabilizzazione del funzionamento della rete elettrica.